Escursionismo

LOGO_ESCURSIONISMO

“Conoscere per apprezzare, apprezzare per tutelare”

Le nostre montagna sono state usate da secoli per fini bellici o commerciali, solo nell’800 le montagne sono diventate meta di svago o “tourismo”, l’uomo diventa “viaggiatore” esplorando e apprezzando “lochi campestri per monti e per valli”, per dirla alla Leonardo da Vinci, mosso da desiderio di conoscenza  scientifica, etnologica, spirituale.

Oggi è sicuramente l’attività più diffusa e numericamente più ampia nell’ambiente montano.

Il socio CAI che intende praticarlo porta avanti nella Sezione e fuori un proprio e specifico “percorso” che, prima ancora che tecnico, è culturale.

Le “correnti” e le finalità escursionistiche possono essere molteplici: salutistiche, sportive, avventurose, naturalistiche, sociali, educative, spirituali, scientifiche, turistiche.

Anche le stagioni e le condizioni influiscono sulle percezioni e sulla tecnica, dall’ambiente innevato ai sentieri attrezzati, dal cicloescursionismo al classico sentiero.

Per questo l’escursionismo da noi praticato può essere differenziato in:

Classico: escursioni su sentieri per scoprire il territorio sotto molteplici aspetti.

Ambiente Innevato:  escursioni su ambiente innevato che richiede l’uso di  attrezzatura, racchette da neve (ciaspole) o di ramponi in ambiente ghiacciato

FamilyCAI: percorsi dedicati a famiglie, senza difficoltà tecniche con interesse naturalistico-culturale.

Micologico: pensato per tutti quei soci che hanno anche una passione per i funghi nel suo complesso, non semplici raccoglitori ma cultori del mondo botanico con particolare conoscenza del mondo dei funghi.

GeoloCAI: escursioni in luoghi di particolare interesse geologico finalizzate alla conoscenza e allo studio delle nostre montagne. Milioni di anni raccontati e “toccati con mano”!

AstroCAI: per coloro che vogliono conoscere e “leggere” le meraviglie della volta celeste. Camminate e trekking notturni finalizzati a questa attività

Trail Running: per tutti i soci a cui piace la corsa non competitiva su sentieri di montagna di vario genere.

Montagna Terapia: consiste nel camminare in montagna insieme a persone che soffrono di problematiche psichiche e/o fisiche e condividere con essi la fatica  e la gioia di un’escursione a contatto con la natura  e le sue meravigliose creature.

Con l’obiettivo di ridurre rischi e pericoli oltre che per aumentare la cultura e la conoscenza, il CAI organizza periodicamente corsi e serate in sezione con l’obiettivo di approfondire le tematiche e diffondere “un certo modo” di vivere la montagna.