Archivi categoria: Fauna

XVII Corso base di escursionismo

“Assaporare la montagna in sicurezza!”

In un momento in cui vivere l’ambiente in generale, ed in particolare la montagna, sembra essere tornato un modo per apprezzare le troppe cose che nella vita di tutti i giorni sfuggono ai più, il Club Alpino sente, ed ha, il dovere morale di fornire gli strumenti per approcciare e vivere in sicurezza l’esperienza di “attraversare” le montagne, nutrendo, ovviamente, la speranza di trasmettere e coltivare un “certo modo” di vivere l’ambiente, proprio dello spirito e dei valori che animano da sempre il sodalizio.

Ed è per questo che il corso base di Escursionismo, non è rivolto solo ai neofiti, ma anche a quanti, autodidatti, abbiano voglia ed interesse di approfondire la conoscenza e di esaminare aspetti, magari trascurati.

Il corso, che inizierà MARTEDì 26 SETTEMBRE (prima lezione aperta a tutti gratuitamente), consisterà in 8 lezioni teoriche in sede, il martedì ed il giovedì dalle 20,30 alle 22,30 ed in 5 uscite in ambiente (domenica).

All’esito del corso verrà rilasciato l’attesto di frequenza.

DIRETTORE DEL CORSO: AE Marco Pirocchi

COSTO DEL CORSO € 50,00
PER PARTECIPARE E’ NECESSARIO:
• certificato medico;
• essere iscritti al CAI ed in regola con il tesseramento per l’anno in corso.

ADESIONI: entro lunedì 25 settembre all’indirizzo mail segreteria@caiteramo.it o al numero 347 3767682 (Luigi Pomponi)

CAMMINO, OSSERVO, COLORO, COMUNICO

ADR_3591

18 ottobre 2015, escursione sui Monti della Laga

In montagna per osservare i colori d’Autunno. E’ stata questa la proposta naturalistica e culturale del Cai Abruzzo con una giornata sui Monti della Laga. L’incontro è stato organizzato domenica 18 ottobre 2015 dalla Sezione Cai di Teramo, insieme alla sottosezione Cai di Cortino. Appuntamento alle ore 8.00 al Ceppo, sui Monti della Laga con i soci delle Sezioni Cai di Guardiagrele, L’Aquila, Ortona, Castelli e Atessa. Oltre 120 i partecipanti che hanno percorso il Sentiero Italia, che dal Ceppo, attraversando l’estesa faggeta che ammanta le pendici, raggiunge Lago dell’Orso, sui pianori sommitali protesi verso le vette. L’escursione, validamente condotta da Accompagnatori del Cai, ha consentito di apprezzare la complessa realtà ambientale del Parco nazionale. Notevole il valore paesaggistico con gli affacci sul poderoso massiccio del Gran Sasso d’Italia e i Monti Gemelli.

ADR_3579

La particolare natura geologica della Laga origina veloci corsi d’acqua, segnati da fragorose e suggestive cascate. Gli scivoli di arenaria solcano i fianchi della montagna e appaiono argentei e luminosi. L’escursione è proseguita nel Fosso della Cavata per ecosistemi diversi, dalle più asciutte praterie in quota, alla ruscellante acqua, al ripido bosco con il fondo coperto da uno strato continuo di colorate e fruscianti foglie autunnali. Le cascate in successione hanno sottolineato il valore dell’acqua, risorsa insostituibile alla vita. Il tema dell’acqua è caro al Cai che ne celebra l’importanza il 22 marzo con la Giornata mondiale, inoltre c’è il determinante riferimento alla montagna che è presidio in materia di idrogeologia e dissesto. Queste giornate di incontro sono occasione ideale per la Tam presente nella sensibilizzazione ambientale e impegnata nella fase di pianificazione e gestione di risorse e valori, con il valido proposito di tematizzare i sentieri.
Nello scenario del Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga la Sezione Cai di Teramo, insieme alla Sottosezione di Cortino è un esempio di puntuale ed efficiente presidio con una mirata presenza nel territorio, in città, nelle frazioni, sui sentieri nella costante opera di educazione e di avvicinamento alla montagna. La giornata è terminata festeggiando con un ristoro al camping del Ceppo, tutti insieme con tranquillità, soddisfatti da una giornata e da incontri da raccontare.

Filippo Di Donato

Presidente Commissione Centrale CAI-TAM